La vita sportiva di Bruno Grilli

La mia vita sportiva

Bruno Grilli
Bruno Grilli

 

di Bruno Grilli

 

Salve ragazzi e ragazze non ci conosciamo e mi presento, sono Bruno, un quasi atleta che abita vicino a Modena. La mia storia comincia così: ero un ragazzino di circa 10/12 anni e non vedevo l’ora che venisse l’inverno perché tutti nel dopo scuola erano coccolati dai nonni.

La mia nonna aveva un bar e nella parte dietro era aperta campagna con una piccola discesa di 15/20 metri.

L’atteso inverno finalmente arriva ed anche la neve e c’era un motivo ben preciso.

Nella cantina della nonna c’erano due vecchi paia di sci che chissà chi li avrà usati!! Ma era il momento.

Finita la scuola mangiavo dalla nonna e via di corsa in cantina a prendere sci e scarponi che erano più pesanti di me. Dopo un po’ di cammino finalmente arrivo nel punto dove c’è la discesa e, agganciati gli scarponi, giù tutto di un fiato per un tempo di circa 10 secondi, ma a me pareva di aver sceso lo Stelvio. In realtà era più il tempo che passavo a tornare su che quello che passavo a scendere.

Alla sera dopo aver cenato aspettavo il giorno dopo per tornare a “blisgare” come si dice qua, e da li nacque la mia passione per lo sport.

A casa mia di sport non se ne masticava tanto, quindi urgeva il fai da te.

Come tutti noi prima col pallone, ma sinceramente di prendere dei calci negli stinchi non mi piaceva molto.

Allora proviamo con la pallavolo hmmmm, poi la piscina “n’a” tragedia coi trasporti, sci di fondo idem. Pattini a rotelle, poi finalmente il primo amore, il tennis.

Prendo lezioni e dopo un po’ al maestro gli dò da fare, ma in famiglia lo sport e’ indigesto..

Ancora adesso non capisco perché non ho continuato, però li ho capito che ero di estrazione resistente, io volevo giocare sempre 2 ore, ma non trovavo mai nessuno, quindi giocavo con due giocatori diversi e il problema era risolto.

Arriva il secondo amore, la bici! Con essa trovai la mia vera dimensione che portai avanti fino alla fine del 1997, poi smisi per dieci anni e non giocai nemmeno a ping pong.

Poi, per rimettermi in forma, conobbi il podismo, dove come dico io: “al podismo sono in prestito” e mi difendo.

Ai giorni nostri pratico tutte e due le discipline facendo più uno o l’altro sport in base ai programmi, facendo anche qualche apparizione in qualche duathlon.

Questo mio racconto spero non vi abbia annoiato, ma per me e penso per tanti di voi, la nonna è stata una parte importante della mia vita, ed era un momento per rendergli onore.

Chiudo dicendo che in questo momento difficile per tutti noi, apprezziamo questi momenti di ozio estremo e ricordiamo, perché nella normale vita che conduciamo tra lavoro, impegni, sport ed altro, tempo per ricordare e per oziare ne abbiamo veramente poco.

Un salutone a tutti!

Bruno Grilli in bici
Bruno Grilli in bici

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER