Intervallati e sue derivazioni

allenamento running

A volte piccole diversità di proposizione, dirigono gli allenamenti verso finalità quasi opposte

Giovedì 21 maggio

Oggi eravamo orfani del Mister che per impegni personali non era presente a seguire i nostri allenamenti…

Riscaldamento al km 4,5 del Viale, io avevo un frazionato di 4km, dovevo alternare 200 mt in 46″ e 200 mt in 58″ che ho terminato in 17′ 13″.

Carletto e Daniele Trevisani dovevano correre 2 x 2.000, il primo 1.000 al ritmo di 4’20” e il 1.000 finale in 4’05″/4’10” con recupero di 4′.

Cristian aveva 6 x 400 in 1’36” con recupero di 400 mt in 1’56”, anche per Ivano 6 x 400 ma in 1’30” con recupero di 200 mt in 1′.

Nello faceva 40′ di corsa tranquilla.

Maurizio ha corso prove alternate a cavallo della soglia anaerobica.

Mario ha eseguito una serie di 1000 metri con recupero di 1’30”.

Francesca ha eseguito delle variazioni di ritmo in corsa.

Giovanni aveva una serie di allunghi da 100 metri da correre controllando al meglio la tecnica di corsa con recupero a ritmo aerobico.

 

Antonio aveva un medio di km 6 da correre al ritmo di 4’10”.

Nicola aveva 8 x 300 in 1’03″/1’05” con recupero di 1’15” misto corsetta/passo.

Per Fabrizio, il giovedì è appuntamento con le andature tecniche in pista seguito da Agostino.

Al termine di ciascun allenamento i consueti 15′ di defaticamento fino a ritrovarci tutti allo stadio.

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER