Allenamento TRX, cos’è e come funziona

allenamento trx come funziona

L’ allenamento TRX , “Trx Suspension Trainer”, è un allenamento eseguito in sospensione che non utilizza macchinari o pesi classici, che richiede solo l’uso di una fascia elastica da fissare a un supporto fisso e di due cime con maniglie per le mani e “staffe” per i piedi e sfrutta la gravità e il peso del corpo per acquisire forza, elasticità ed equilibrio. L’unico peso in ballo è quello corporeo, da sfruttare usando i principi del vettore e del pendolo (per cui cambiando l’angolazione di esecuzione, cambia il carico di lavoro è “multiplanare” e avviene sia sul piano frontale, sagittale e trasverso rimanendo in sospeso) per massimizzare l’allenamento.

Questo tipo di allenamento integra tutti i benefici dell’allenamento tradizionale, migliorandone però notevolmente la qualità grazie allo sviluppo di movimenti complessi che simulano quelli usati nella vita reale quotidiana. Con la sua altissima versatilità e una gamma di oltre 350 esercizi di forza, coordinazione, flessibilità e stabilità del tronco vengono allenati contemporaneamente moltissimi muscoli del corpo che altro non porterà che a un equilibrio muscolare del corpo, una incrementata coordinazione motoria, una migliore reattività aumentando al contempo le prestazioni e prevenendo gli infortuni.

Tutti i muscoli del corpo vengono sollecitati e ciò comporta un rassodamento generale e la possibilità, se praticato con costanza, di perdere peso, 400 sono infatti le calorie bruciate in un’ora di allenamento. Inoltre aiuta a generare una postura elegante e sicura. A ciò segue un’armonia nei movimenti immediatamente visibile, in quanto le braccia e le gambe imparano a trovare il giusto equilibrio durante la sospensione. Un ultimo beneficio del trx interessa la zona addominale, in quanto essa impara a sostenere un carico importante. Addominali tonici e forti e una postura equilibrata: questi i maggiori benefici del Trx, ovviamente associati agli effetti degli esercizi che si praticano con esso.

TRX: Il fitness appeso sulle braccia

Le sue origini sono molto più antiche di quello che si possa immaginare. Infatti l’ispirazione deriva, se vogliamo fare un esempio, dall’allenamento dei monaci Shaolin tramite corde, funi e quant’altro appese un pò ovunque per eseguire una marea di esercizi in sospensione, in contrazione isometrica e concentrica\eccentrica. Un’altro esempio lo troviamo, in periodo di guerra, dell’esercito che, in mancanza di attrezzature, si doveva arrangiare, ad esempio con corde di paracadute appese al cannone di un carro armato. Randy Hedtrick raccolse una serie di esercizi da svolgere in sospensione e inventò il TRX, ispirandosi alle cinghie e corde da paracadute!

Nato nei Navy SEALS, negli Stati Uniti per allenare le forze speciali della Marina Militare americana, il TRX e il programma di allenamento sono stati sviluppati da Randy Hetrick, un ex appartenente ai Navy SEALS, durante gli anni 1990 e la commercializzazione è iniziata nel 2005. Nello stesso periodo Kurt Dasbach, un ex giocatore di calcio cileno, scoprì una tecnica di allenamento inca basata su cinghie e progettò uno strumento molto simile, chiamandolo Inkaflexx. Nel 2009 nacque l’Italian Suspension Training e il Prof. Fabio Martella scrisse il primo manuale tecnico per professionisti dell’allenamento in sospensione, in collaborazione con Kurt Dasbach.

L’allenamento in sospensione non sviluppa un’enorme massa muscolare, ma punta ad allenare la forza funzionale, quella basica, che usiamo per le azioni normali quotidiane e promette di rimettere in forma e di potenziare i muscoli del corpo con pochi gesti, garantendo un aumento dell’elasticità, dell’equilibrio senza sovraccaricare le articolazioni.

Forza, Equilibrio, Flessibilità, Coordinazione, e Stabilità, questo sta alla base dell’allenamento funzionale del TRX. Il proprio corpo è fortemente sbilanciato allo scopo di migliorare la forza, l’equilibrio e la resistenza, soprattutto a carico del core, il sistema muscolare fondamentale per il controllo della postura che aiuta enormemente nella prevenzione degli infortuni, migliora decisamente l’intera postura e aumenta l’efficienza generale del nostro corpo in qualsiasi attività fisica-motoria (prevenendo i possibili malanni muscolo-tendineo-articolari).

Con questo tipo di allenamento non si è più vincolati dalla palestra infatti il TRX è in grado di conferire dinamicità all’allenamento in quanto viene montato in pochi secondi, consentendo di creare persino un percorso di allenamento a “circuito”.

Il TRX è un attrezzo impegnativo, che chiede di essere impiegato da chi possiede un fisico già allenato. Gli sportivi possono praticarlo per rafforzare la muscolatura e per renderla più resistente.

Il TRX non è un’attività fisica adatta alle persone sedentarie e poco allenate. E’ consigliabile preparare il corpo con un corso di fitness leggero, della corsa e della bicicletta. Il Trx è inoltre sconsigliato a chi soffre di problemi articolari, in quanto l’impegno richiede un perfetto stato di salute per sopportare gli sforzi e trarre beneficio dall’allenamento.

La novità che ha permesso all’allenamento TRX di essere famoso nel mondo è la comodità d’uso: il TRX si avvale di attrezzi specifici che possono essere utilizzati in casa e in qualsivoglia occasione perché basta poter usufruire di un soffitto o di un albero cui agganciare i tools e il gioco è fatto! Il TRX necessita solamente di un elemento cui attaccare i propri attrezzi per iniziare da subito ad allenarsi.

E se ci riesce una ragazza incinta.. non avete scuse per non provarlo!

Luciana Serpe

santuccirunning.it – All rights reserved

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER