Carboressia

carboressia

Carboressia cos’è? ..quante volte vi è capitato di sentir parlare dei carboidrati (parliamo genericamente come pane/pasta) come se fossero zuccheri malvagi contro cui combattere quotidianamente?

Ebbene si… tra i tanti disturbi alimentari, sta emergendo questa nuova malattia che mira a eliminare completamente i carboidrati dalla propria alimentazione con la convinzione di arrivare alla tanto mirata “forma fisica perfetta” che vediamo in tv…

Questa malsana convinzione di una dieta povera di carboidrati si riscontra spesso nelle interviste alle top model e star del cinema…

Questa credenza colpisce maggiormente il gentil sesso… più sensibile e maggiormente influenzabile dai mass media e dalla moda che prevede canoni di bellezza paragonabili a corpi scheletrici senza forme e identità.

Molte diete di tendenza si basano sul concetto di ridurre il consumo giornaliero di carboidrati con la convinzione di bruciare i grassi per condurre le normali funzioni organiche, come la Atkins, la metabolica, la Scarsdale e la South Beach per citarne alcune. In realtà non è proprio cosi; certamente si nota una perdita di peso iniziale e l’ignara/o vittima della dieta sbagliata sarà entusiasta del risultato raggiungo, risultato che lei/lui tradurrà in perdita di grasso… in realtà quello che avrà perso non è il grasso… ma tutt’altro!

A lungo andare le conseguenze della carboressia possono diventare devastanti per il corpo. L’elevata perdita iniziale del peso è dovuto a una maggiore perdita di acqua; vengono a mancare le vitamine e sali minerali, causerà un calo delle scorte di glicogeno muscolare ed epatico che significa: stanchezza, astenia e deconcentrazione. Perdita del tono muscolare (massa magra) equivale a un rallentamento del metabolismo basale, che si traduce con una perdita della capacità di bruciare tessuto adiposo (massa grassa). In questo caso, il corpo andrà direttamente a prelevare gli aminoacidi nei muscoli per compensare questa carenza, con il risultato di avere poco muscolo e tanta ciccia!

immagine dal sito pourfemme

 

Con la carboressia inoltre l’elevata assunzione di proteine ulteriori danni al fisico, un esempio sono la decalcificazione delle ossa e dei denti, reni e fegato vengono sovraccaricati, si acidifica il sangue.

Di conseguenza è inutile ridurre l’apporto di carboidrati giornaliero con le diete fai da te… perché il rischio è quello di ritrovarsi un corpo flaccido senza muscolo invece che un bel fisico tonico e asciutto!

Bisogna affidarsi a persone competenti, a nutrizionisti in grado di creare una dieta bilanciata in base alle caratteristiche del proprio corpo e abitudini giornaliere. L’attività fisica, qualunque essa sia, unita a una sano e bilanciato regime alimentare, sono i fondamenti per il dimagrimento intelligente.

Consideriamo un bel piatto di pasta come la benzina necessaria per tutto il nostro organismo senza la quale non si carbura e non come a un male oscuro creato per farci ingrassare!

santuccirunning.it – All rights reserved

 

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER