La mia esperienza in Kenya

kenya esperienza

La mia esperienza in Kenya

di Fabio Ferrari

La mia esperienza in Kenya mi ha lasciato molto, sia sul lato sportivo e sia, soprattutto, su quello umano. Sono stati 15 giorni intensi, dove oltre agli allenamenti particolarmente duri, grazie ad un’altitudine di 2400m slm. e a percorsi quasi esclusivamente off-road (ma questa è l’unicità del Kenya, e questi due elementi sono essenziali ) abbiamo potuto imparare molto da questa gente, che materialmente ha quasi niente, ma è comunque in grado di donarti sempre qualcosa, anche solo un sorriso, e questo a mio parere è meravigliosamente devastante.

Per quanto riguarda la parte “tecnica” ho potuto osservare come i grandi campioni vivono (compresa una corsa di un’ora con sua maestà Wilson Kipsang, veramente assurdo), notando come la cura di tutto ciò che non è corsa è oggetto di particolare attenzione (core stability, potenziamento muscolare, andature tecniche…). La sessione di corsa viene sempre diversificata, e i kenyani sanno quando devono correre tranquilli e quando devono darci dentro; in quest’ultimo caso gli africani sanno soffrire molto bene, vuoi per emergere da una situazione disagiata, vuoi per naturale propensione dovuta a una vita senza quasi nessun tipo di comfort. Sta di fatto che quando “menano”, menano sul serio!

Ho avuto la possibilità di visitare vari camp, da quelli più minimalisti e riservati a giovani emergenti al camp del dottor Rosa, senza dimenticare la leggendaria S. Patrick School. In tutti i camp ho notato come la vita da atleta è vissuta quasi fosse una clausura, senza distrazioni e limitando i comfort. Penso che anche questo contribuisca a rendere estremamente resilienti gli atleti degli altipiani.

esperienza Kenya
running in Kenya

In conclusione ho fatto una personalissima riflessione per cercare di carpire il segreto di questi campioni, e credo, come quasi sempre nella vita, sia la somma di tanti fattori a dare il risultato finale. Penso che i fattori principali siano il fatto di essere sempre in movimento, e di dover correre per poter andare ovunque, magari per raggiungere la scuola a 10 km di distanza, il fatto di vivere a 2400m sul livello del mare, avere percorsi collinari e sconnessi, migliorando appoggi, reattività e forza, avere grandi gruppi di atleti con cui allenarsi, avere a disposizione solo alimenti naturali e genuini, ma soprattutto la voglia di emergere dalla povertà.

Porto a casa molto più di una semplice esperienza all’estero; e non è un caso se esiste il mal d’Africa.

Per sempre grato a questa gente.

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER