Coronavirus e sport,troppe mezze verità

CORONAVIRUS e SPORT, troppe mezze verità

Difese immunitarie ed esercizio fisico

Facciamo luce sulle difese immunitarie. A mio parere stanno circolando notizie fuorvianti.

L’attività motoria intesa anche come attività sportiva, e nello specifico intesa come RUNNING, è assolutamente BENEFICA.

Da sempre è raccomandato dai medici di fare movimento ed attività sportiva. Il principio non cambia assolutamente adesso. Viene specificato in vari studi come l’attività motoria, espressa in modo responsabile, NON RIDUCA le difese immunitarie.

Il BENESSERE a seguito del movimento arriva a pioggia per mille ragioni. La confusione nasce dall’attività sportiva di tipo agonistico e dai conseguenti grandi carichi di allenamento che effettivamente possono INDEBOLIRE il sistema immunitario.

Dove va posta quindi l’asticella del carico? Ovviamente dipende da quanto uno è allenato e cioè “ognuno recupera in relazione a ciò che è abituato a fare”. Però un LIMITE c’è e possiamo quantificarlo in 50/60 km settimanali. Questo è un carico assolutamente “leggero” e benefico per lo sportivo (non per quello occasionale, quello che fa davvero un’attività corretta e continuativa).

Lo spazio che va da 60 a 100 km settimanali comincia ad essere “a rischio” e cioè rappresenta un carico “non dannoso” in ambito agonistico, ma che va già oltre l’attività raccomandata adesso (e più in generale sempre), in parole semplici possiamo dire che siamo in area di SEMAFORO GIALLO. Oltre i 100 km settimanali o in chi ne fa meno, ma compie sessioni singole di oltre 20 km, siamo decisamente fuori dal consigliato e potrebbe effettivamente indurre ad immunodepressione.

Tenere attivo il corpo aiuta, oltre a riceverne tutti i benefici diretti, anche a donare salute agli apparati ed ai tessuti. In poche parole possiamo ridurre la possibilità di insorgenza di infiammazioni patologiche e virali. Se l’attività sportiva non la esprimiamo in km, ma in tempo, esempio quando si fa bici o nuoto ecc. possiamo quantificare le attività “permesse” in 8/10 ore settimanali.

Teniamo a mente anche l’importanza della nutrizione. In questo periodo regolamentarla con apporti idonei può aiutare l’educazione “nella lotta” contro i RADICALI LIBERI. Anche idratarsi in modo pieno e plurale aiuta la salute generale. Praticare una regolare attività fisica rappresenta una buona regola anche per preservare i nostri POLMONI dagli attacchi esterni (organi bersaglio del Covid-19). Essa migliora la qualità della vita sia di chi è sano, sia di chi è affetto da una patologia polmonare. Come sostiene la ELF European Lung Fondation: “Molte persone associano il mantenersi in forma alla salute del cuore, alla perdita di peso e alla riduzione del rischio di contrarre malattie come il diabete; ma l’attività fisica serve a mantenere sani anche i polmoni..” da qui viene semplice tradurre che per le nostre vie respiratorie è davvero prezioso mantenerle ben irrorate di ossigeno attraverso il movimento.

Altra attenzione va rivolta verso quella che definisco la SALUTE MENTALE. Per mantenere il nostro perfetto equilibrio psicofisico non è mai bene allontanarsi dalle attività che ci piacciono e che segnano le nostre giornate, mi riferisco all’attività effettiva, ma anche ai nostri pensieri che si accendono quando immaginiamo i prossimi traguardi. Insomma, per concludere, anche rimanendo a casa è possibile fare le nostre ore di moto settimanali, non sprechiamole. Questa non sarà la soluzione, ma aiuterà a combattere il potenziale pericolo “coronavirus”, oltre ovviamente a rispettare le restrizioni. Bisogna tenere il nostro organismo in salute, dotarlo di una salute di FERRO, formando il perfetto connubio mente/corpo, che poi a mio parere non andrebbero nemmeno scissi, SIAMO UNA COSA SOLA.

I pensieri raccolti in queste righe sono liberamente espressi senza dare contorni definiti, il tema è davvero ampio e controverso per fare affermazioni precise, sono solo un riassunto, a mio parere, del buonsenso.
Piccolo vademecum dei punti discussi:

L’attività fisica fa bene VERO
L’attività fisica intensa fa sempre bene FALSO
I globuli bianchi si abbassano correndo FALSO
Non eccedere con i carichi mantiene un corpo meno vulnerabile VERO
La nutrizione incide in positivo sulle difese immunitarie VERO
Bere sufficientemente ed includendo tisane e spremute di agrumi fa bene VERO
I polmoni sono stressati dall’attività fisica FALSO
Correre contribuisce a sovraccaricare il sistema nervoso FALSO
I radicali liberi aumentano con l’esercizio intenso VERO
Più km facciamo e più teniamo in forma il corpo FALSO

Santucci Running – info@santuccirunning.it
localhost/santucci

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER