Dieta FODMAP, basta gonfiore addominale!

Dieta Fodmap

La sindrome del colon irritabile (IBS, Irritable Bowel Syndrome) è un disturbo cronico molto diffuso che interessa l’intestino crasso.
Ne soffrono maggiormente le donne, si stima che siano almeno il doppio rispetto agli uomini, per un totale complessivo del 15/20% della popolazione che vive nei paesi sviluppati.
Questo disturbo si presenta generalmente tra i 20 e i 30 anni con sintomi spesso intermittenti. Possono manifestarsi fasi in cui la sintomatologia si presenta in maniera acuta per passare poi a momenti in cui può sparire del tutto.
Nonostante anni di studi, la sindrome del colon irritabile continua ad essere un mistero: l’aspetto dell’intestino appare assolutamente normale, privo di anomalie, senza alterazioni delle mucose intestinali nè degli esami del sangue. Per molto tempo si è pensato che fosse esclusivamente un disturbo psicosomatico e diagnosticarne la presenza non è facile a causa della mancanza di test specifici ed essendo, i sintomi, comuni ad altre patologie.
Al contrario di altre malattie come il morbo di Crohn o la colite ulcerosa, l’IBS non favorisce la comparsa di tumori del colon.

IBS: i sintomi più comuni
• Dolori addominali, spesso associati a crampi e gonfiore
• Meteorismo (eccesso di gas intestinale)
• Diarrea o stipsi
• Digestione lenta

Oltre a cambiamenti ormonali (per le donne) e periodi di forte stress, l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per la comparsa e l’intensificazione dei sintomi. I cibi colpevoli sono i cosiddetti Fodmap, acronimo inglese di “oligosaccaridi, disaccaridi, monosaccaridi e polioli fermentabili” che rappresentano i carboidrati a catena corta o zuccheri che vengono fermentati nell’intestino dai batteri della flora intestinale.

La dieta Fodmap
Nel 2008, la nutrizionista Sue Shepherd con l’aiuto di un gruppo di ricercatori australiani della Monash University di Melbourne, ha studiato un piano alimentare che mira ad eliminare alcuni cibi dalla propria dieta al fine di evitare i sintomi dati dalla sindrome del colon irritabile.
In base alla ricerca, è risultato che circa il 70% delle persone sottoposte alla dieta fodmap, ha tratto benefici a lungo termine.
In Italia non è ancora molto diffusa, mentre negli Stati Uniti ha conquistato una bella fetta di popolazione essendo promossa come “la dieta per ottenere la pancia piatta”.
È importante dire che non è una dieta adatta a tutti. È necessario rivolgersi ad un medico per avere il via libera e farsi preparare il piano alimentare ed essere seguiti passo passo da un dietista.

I cibi da evitare
Sono quattro le famiglie di carboidrati da eliminare
• Oligosaccaridi, contenuti negli alimenti a base di grano e segale, legumi, frutta secca, carciofi, cipolla e aglio
• Disaccaridi, contenuti nel lattosio
• Monosaccaridi, contenuti nella frutta ad alto contenuto di fruttosio (mele, pere, albicocche…), in alcuni tipi di verdure e nel miele
• Polioli, contenuti nella frutta, nei cavolfiori, nei funghi e in dolciumi e caramelle varie
20210219_212459

 

Lo schema Fodmap
La dieta Fodmap prevede tre fasi: la prima della durata di 2-6 settimane in cui vengono eliminati gli alimenti presenti nella tabella fino alla scomparsa dei sintomi; a seguire una fase di reinserimento in cui è possibile ricominciare a mangiare alcuni alimenti per testare la tolleranza individuale e registrando gli eventuali sintomi riscontrati; una fase di mantenimento personalizzata in cui il soggetto elimina o limita solamente i cibi che possono causargli disagi gastrointestinali.
Alla fine di questo percorso la qualità della vita sarà di gran lunga migliore, la sindrome dell’intestino irritabile è spesso causa di ansia e depressione.

Rischi
Se seguita senza la supervisione di un medico e per periodi di tempo troppo lunghi (oltre le 8 settimane), può portare a carenze alimentari di vitamine, sali minerali, fibre ed altri macronutrienti.

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER