Ku Nye, un massaggio per il defaticamento

ku nye

Ku Nye è un’antica tecnica di massaggio tibetana rilassa i muscoli e allenta le tensioni, un vero e proprio toccasana per il corpo, la mente e lo spirito.

Questo massaggio ha più di 4.000 anni e arriva dalla terra del Dalai Lama, il Tibet.

In tibetano Ku sta per ‘applicare’ o ‘ungere’ il corpo con oli terapeutici che vengono lasciati assorbire dall’epidermide, mentre Nye si riferisce al massaggio vero e proprio e le fasi e i benefici di ringiovanimento sono descritti nei Quattro tantra della medicina tibetana.

Benefici che apporta

Il Ku nye non è solo un massaggio che fa decontrarre i muscoli e stimolare la circolazione, ma interviene a riequilibrare a livello profondo le tre energie alla base del pensiero tibetano: vento, bile, flemma che corrispondono rispettivamente al sistema nervoso, alle funzioni dell’anabolismo e del sistema linfatico e alle funzioni cataboliche e cardio-circolatorie.

Queste energie che sono alla base della salute, devono trovarsi in armonia tra loro ma raramente è così, spesso una energia prevale sull’altra. Lo scopo, è proprio quello di ristabilire l’equilibrio perfetto tra le tre energie, con un massaggio studiato ad hoc per ogni singolo caso.

Il massaggio è in grado di rilassare, aumentare la vitalità e allontanare lo stress e tutti quegli stati di tensione legati ad esso come insonnia, ansia e stanchezza. Inoltre, grazie all’attivazione della circolazione sanguigna, elimina le tossine e allevia i dolori articolari e muscolari.

Ku nye, un massaggio d’oro dopo lo sport

Come si svolge

La parte iniziale del massaggio è il Ku e come prima cosa vengono applicati degli oli, personalizzati a seconda del trattamento. La base è formata da olio di sesamo o mandorle, con aggiunta di spezie e erbe come noce moscata, semi di anice, calendula e zenzero.

Il trattamento inizia dalla testa (capelli compresi), punto in cui secondo la medicina tibetana, si deposita tutto lo stress emotivo. Una volta che questa zona critica viene “sbloccata” il massaggio prosegue su tutto il corpo con carezze e sfioramenti, movimenti fluidi e precisi per far assorbire tutto l’olio.

Segue il Nye, fatto di allungamenti, impastamenti, sfregamenti, picchiettamenti e pressioni su muscoli e tendini, eseguiti con pollice, palmo della mano, gomiti e avambraccio. A seconda della patologia da trattare si sceglie la tecnica migliore tra le 19 esistenti. In nye comprende anche delle manovre eseguite su meridiani energetici specifici della medicina tibetana, e il massaggio con diversi tipi di conchiglie o con pietre calde o fredde.

Una volta terminato il massaggio, arriva il momento del phyis, cioè l’applicazione di farina di ceci o di orzo che serve per rimuovere l’eccesso di olio e rende la pelle radiosa e vellutata grazie all’effetto peeling.

Le tre energie vitali

Le tre energie vitali sono il vento, la bile e la flemma, energie fisiologiche che dipendono da fattori ereditari e che costituiscono la tipologia umorale di ciascun individuo. La flemma è un’energia fredda, prevalente nelle persone dall’animo pacato, dominate dagli elementi terra e acqua. Le persone “flemma” soffrono di ritenzione idrica e tendono a ingrassare. Il vento è un’energia neutra, frequente nelle persone ansiose dominate dall’aria, magre e nervose, mentre la bile è un’energia calda, che rimanda al fuoco e le persone “bile” hanno una corporatura normale, sono collerici con pressione alta, problemi al colesterolo o metabolici.

santuccirunning.it – All rights reserved

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER