La sindrome del tensore fascia lata

Gli infortuni interrompono i piani dell’allenamento ed impediscono la partecipazione agli eventi in programma. Una buona cura del proprio corpo permette spesso di evitare inconvenienti che causano giorno di interruzione dall’attività. Parliamo in questo articolo di un problema ricorrente nel podista.

Definizione: il tensore della fascia lata e’ un muscolo fusiforme e superficiale posto lateralmente alla coscia.

La sindrome del tensore fascia lata

La sindrome del tensore fascia lata, con quella sensazione di indolenzimento edematoso, inizialmente potrebbe essere scambiata per l’infiammazione del nervo sciatico.

Una volta diagnosticato che il problema non nasce dalla schiena, il primo rimedio per evitare un peggioramento e’ quello di esercitare quotidianamente allungamenti muscolari indipendentemente dall’aver subito uno stress da carico (per gli sportivi) o semplicemente per l’invecchiamento fisiologico.

Ciò avviene a carico di muscoli ed articolazioni con la naturale conseguenza di perdita di elasticita’.

Questo comporta l’aumento del rischio infortunio di varia gravita’, dalla contrattura allo stiramento fino allo strappo.

Per diminuire le possibilita’ di tale patologia e’ necessario utilizzare gli esercizi come prevenzione prima e dopo l’attivita’ fisica.

E’ indispensabile e utile che entrino a far parte della routine di tutti gli individui.

Lo stretching e’ importante perchè mantiene tonici ed elastici…basta guardare…la postura dei vicini di casa …gli inglesi…. che di questa ginnastica hanno fatto un vero e proprio rimedio omeopatico.

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER