Lombalgia

lombalgia

La lombalgia, pur non essendo il problema più frequente nei runner, è comunque una condizione che colpisce anche questa categoria di sportivi. Si riscontra prevalentemente in chi pratica corsa in discesa o ad alta velocità, e, secondo gli studi, colpisce più frequentemente chi corre da più di 6 anni e ha un indice di massa corporea (BMI) maggiore di 24.

EZIOLOGIA

La lombalgia nel runner è una condizione dolorosa che si associa a un movimento di eccessiva ampiezza del passo, correlato appunto alle discese o alla corsa ad alta velocità.
Solitamente colpisce chi allena queste modalità di corsa in maniera troppo rapida o
repentina oppure in modo eccessivo. Il movimento elevato di estensione lombare associato a una falcata più lunga può causare un sovraccarico sulle articolazioni vertebrali.
Il dolore può essere presente sia nella parte lombare sia irradiarsi ai glutei e talvolta andare a colpire la parte posteriore della coscia fino alla gamba. In questi casi diventa importante differenziare una condizione di lombalgia con dolore radicolare da una vera e propria lombosciatalgia.

TRATTAMENTO

Nel trattamento a breve termine occorre dapprima ridurre gli elementi di maggior stress nell’allenamento, gradualizzando il carico partendo da una corsa a intensità più bassa. La lombalgia, più di altre condizioni, può essere un problema presente anche durante le attività della vita quotidiana, rendendo quindi utile una gestione ottimale anche quando non ci si allena, evitando posture prolungate e bilanciando le sollecitazioni quotidiane fra posizioni in estensione e flessione.
A medio termine e come prevenzione può risultare efficace lavorare sulla biomeccanica della corsa diminuendo la cadenza. Intervenire sulla flessibilità dei distretti interessati, qualora rigidi, è un altro aspetto importante. Nei soggetti colpiti da questa condizione si riscontra spesso ipomobilità del tronco e/o in estensione di anca: in questo ultimo caso si può intervenire sia sulla rigidità articolare sia sulla flessibilità dei muscoli flessori (retto anteriore e ileopsoas).
Infine, come intervento a medio-lungo termine, sono consigliabili esercizi di rinforzo sia degli addominali sia dei muscoli glutei e lombari.

lombalgia

BIBLIOGRAFIA

• .“Prevalence and incidence of low back pain among runners: a systematic
review “ Filippo Maselli,Lorenzo Storari, Valerio Barbari,Andrea Colombi,Andrea
Turolla,Silvia Gianola,Giacomo Rossettini,andMarco Testa BMC Musculoskelet
Disord. 2020; 21: 343
• “La salute nella corsa” Blaise Dubois, Frederic Berg, Mulatero Editore

di Andrea Raffaelli, fisioterapista OMPT.

andrearaffa10@gmail.com info@alteafisioterapia.com

+39 3398295671

Leggi altri articoli dal nostro BLOG

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER