Sale rosa dell’Himalaya: i benefici (non solo in cucina!)

Sale rosa

Il sale rosa dell’Himalaya viene estratto dalla miniera di sale di Khewra in Pakistan e deve il suo colore così particolare all’elevato quantitativo di ferro. È considerato il sale più puro al mondo perché viene ricavato da antichi depositi salini formatisi in seguito al prosciugamento del mare avvenuto circa 250 milioni di anni fa.

Estratto a mano e macinato su pietra senza alcun tipo di raffinazione, il sale rosa è privo di tossine e salvo da contaminazioni ambientali, riuscendo così a mantenere intatte le sue proprietà e caratteristiche.
La sua composizione è ricca di oligoelementi di cui il nostro organismo ha bisogno come rame, ferro, un basso contenuto di sodio e una buona dose di antiossidanti.
Facilmente reperibile in commercio, si può acquistare al supermercato, nei negozi specializzati nella vendita di prodotti biologici ed anche su internet. Il suo costo è più alto rispetto a quello del comune sale marino.
Andiamo a scoprire di quali benefici possiamo godere inserendolo nella nostra alimentazione (e non solo).

Benefici
• Facile da assimilare, aiuta a ripristinare l’equilibrio intestinale e favorisce l’eliminazione delle scorie;
• Grazie alla quantità ridotta di contenuto di cloruro di sodio, limita il rischio di ipertensione e di ritenzione idrica;
• Controlla i livelli di acqua presenti nel nostro corpo e ne assicura il normale funzionamento;
• Contribuisce a ridurre l’ansia, migliorando così la qualità del sonno;
• Ha proprietà disinfettanti, tramite preparazioni idrosaline aiuta a combattere raffreddore, dermatiti ed altre malattie della pelle;
• Disciolto nell’acqua della vasca da bagno, migliora la circolazione, rassoda e tonifica il corpo.

Controindicazioni
Il sale rosa dell’Himalaya non ha particolari controindicazioni, ma è bene trattarlo esattamente come il sale marino.
È quindi importante non eccedere nel suo utilizzo, mantenendo la dose giornaliera sui 3-4 gr, da valutare anche in base alla dieta che stiamo seguendo. Quasi tutti gli alimenti che ingeriamo contengono già una certa quantità di sale.
Sconsigliato ai soggetti che soffrono di osteoporosi o pressione sanguigna alta.

In cucina
Questo tipo di sale viene consigliato spesso per cucinare per il suo gusto delicato che esalta il sapore dei cibi invece di coprirlo.
Ha una forte azione conservante, viene utilizzato nella preparazione di conserve in salamoia.

 

Lampade di sale
Sono realizzate da lastre di sale che vengono scheggiate ed intagliate a mano. Sono pezzi unici, impossibile trovarne due uguali!
Oltre ad avere uno scopo decorativo, possedere una lampada di sale contribuisce a migliorare il benessere.
Questo oggetto è in grado di assorbire l’umidità in eccesso e di purificare l’aria attraverso il rilascio di ioni negativi.
Sono inoltre utili in caso di allergie e sinusiti.
La luce calda e soffusa emessa dalle lampade di sale, permette di rilassarsi ed alleviare stati di ansia e stress, aiutando ad addormentarsi in maniera più serena.
È consigliato tenerne una sia in ufficio che a casa perché sono in grado di proteggere dall’elettromagnetismo generato dai computer.

Lampada di sale
Lampada di sale

Cuscini di sale
Sono veri e propri cuscini imbottiti esclusivamente di sale rosa dell’Himalaya che possono essere utilizzati sia a caldo che a freddo.
Porlo per qualche minuto sul termosifone o in microonde prima del suo utilizzo, lo rende un alleato contro i dolori cervicali, lombari e mestruali. Il calore aiuta a distendere i muscoli e a farli rilassare. Utile in caso di crampi e stiramenti.
Il sale trattiene il calore a lungo, quindi si potrà trattare la zona per tutto il tempo necessario.
Nel caso di infiammazioni o distorsioni, invece, si consiglia di mettere il cuscino nel freezer prima dell’utilizzo. Aiuterà ad alleviare il dolore.

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER