Combattere la stanchezza con il magnesio

Magnesio

Elemento fondamentale per l’organismo, il magnesio è presente in quantità elevate nel nostro corpo. Concentrato in maggior misura nelle ossa e nei tessuti molli, solo l’1% si trova nel sangue.

L’apporto quotidiano raccomandato per un adulto è di 350mg per gli uomini e 300mg per le donne (da aumentare in caso di gravidanza e allattamento).
Il nostro corpo però,  non riesce a produrre la quantità necessaria per star bene quindi l’aiuto del cibo (o di integratori) è indispensabile.

Oltre 300 enzimi richiedono il suo aiuto per svolgere la propria azione catalitica; svolge un ruolo fondamentale per quasi tutti gli apparati del corpo umano. Necessario per la produzione di energia, per la sintesi del DNA e dell’RNA.

I benefici
• Combatte insonnia, ansia e irritabilità
• Migliora la digestione, anche in caso di intolleranze alimentari
• Abbinato a fermenti lattici, aiuta a normalizzare la funzione intestinale
• Contrasta la stanchezza muscolare
• Ottimo alleato per i crampi mestruali
• Abbassa il colesterolo

Carenza di magnesio: cosa comporta
La carenza di magnesio è, generalmente, riconducibile a malattie riguardanti l’apparato gastrointestinale che possono comprometterne l’assorbimento, a dei farmaci o più semplicemente ad una dieta squilibrata.

Tra i campanelli d’allarme troviamo:
• Crampi alle gambe e indolenzimento degli arti
• Caduta di capelli
• Irritabilità, stanchezza e disturbi del sonno
• Mal di testa, vertigini e acufene
Non è facile diagnosticarne la mancanza, in quanto la maggior parte dei casi sono in forma lieve e asintomatica, esistono comunque delle analisi ematochimiche e dei test che monitorano la presenza del magnesio nelle urine in seguito ad una iniezione dello stesso.

Come rimediare
La prima cosa da fare è correggere le eventuali abitudini scorrette iniziando con una dieta corretta e bilanciata.

Numerosi sono gli alimenti di origine vegetale ricchi di magnesio:

• Verdure a foglia verde come bieta, spinaci, cicoria, lattuga
• Legumi come piselli, lenticchie, fagioli, ceci, fave, soia
• Frutta secca come noci, mandorle, fichi
• Cereali integrali come riso, segale, frumento

A causa della raffinazione dei cereali, della conservazione e della cottura degli alimenti, una buona dose di nutrienti si disperde e talvolta è necessario chiedere aiuto a degli integratori alimentari.
Soprattutto per chi pratica molto sport e perde quindi, tramite la sudorazione, molti sali minerali.
L’ideale infatti, sarebbe associare l’integrazione di magnesio a quella di altri sali come sodio, zinco e soprattutto potassio, in quanto si raccomanda sempre di mantenere un equilibrio elettrolitico sia all’interno che all’esterno delle cellule.
Essi possono essere acquistati in farmacia o al supermercato non avendo bisogno di prescrizione medica e vengono prodotti in diverse formulazioni (fiale o bustine).

Esistono anche alcune erbe officinali che aiutano a prevenire e correggere la carenza di magnesio:
• Erba medica, pianta dalle proprietà ricostituenti e rimineralizzanti
• Fieno greco, ricco di proteine, vitamine e sali minerali
• Equiseto, che favorisce la remineralizzazione del sistema osseo-articolare e dei tessuti duri (unghie, capelli…)

Nei casi di carenza più gravi, è necessario intervenire con delle iniezioni intramuscolari o endovenose.

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER