Domande trail running: allenare trail con altri sport

domande trail running

I quesiti posti dai corridori che praticano il trail running: oggi la domanda è sulla scelta di molti atleti professionisti che oltre alla corsa praticano altri sport.

La posta di Spirito Trail / Santucci Running

Domanda:

Si legge di campioni del trail e ultratrail che, specie in inverno, corrono poco preferendo sciare (fondo e skialp), o altri che praticano bici e MTB…

Quali i pro e quali i contro di un allenamento più vario e meno specifico?

Risposta:

Alcuni campioni scelgono attività invernali alternative perché costretti dalle zone in cui abitano, altri invece le inseriscono in un piano di allenamento dalle caratteristiche generali e non speciali.

Sono a favore di una rotazione dei mezzi allenanti in inverno perché permettono di lavorare sulla forza generale in modo vario, ma soprattutto perché possono portare in dote la possibilità di aumentare la densità qualitativa settimanale.

Lo sci di fondo e lo scialpinismo regalano importanti condizionamenti muscolari in assenza di traumi da impatto a terra.

Stesso discorso per bici e mountain bike, con differenze sulla ritmica.

Direi che i pro nell’utilizzo di mezzi alternativi sono quelli di un allenamento più vario e quindi condizionante a livello muscolare e la possibilità di attuare carichi maggiori; il limite è rappresentato da una non sempre semplice stesura di un piano programmatico che vada a miscelare sapientemente l’insieme delle discipline.

 

Risposta di Massimo Santucci – Pubblicato sulla rivista Spirito Trail

Se hai qualche dubbio o vuoi impostare al meglio il tuo programma fai una domanda al coach Massimo Santucci

Per conoscere il nostro team e il nostro lavoro

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER