Una calda giornata di sport


“…alle 11 di sera su viale alberato mica è tanto freddo…… 10 minuti e sono a casa, cosa vuoi che sia, il tempo di un 3000… forse poco più, forse poco meno…..e intanto penso alla prossima gara…”

UNA CALDA GIORNATA DI SPORT

 

Sveglia di buon ora grazie a urli e calci di Lulù (ore 7:00), caffè, bagno, cambio pannolone, etc ma soprattutto gambe “anchilosate” dai 7,6km a 3e42 di ieri sera a Pappiana che tra l’altro non sono bastati per entrare tra i 20 premiati per 1secondo e 8decimi……. Va bè, che ti frega, mica per il pacco alimentare, solo per la soddisfazione e per la statistica.

Comunque se tenessi quel passo per un paio di km in più sabato a Firenze potrei avvicinarmi al personale sulla distanza non avendo fatto più o meno nulla di specifico per gare oltre i 1500mt da un bel po’…..va bè andiamo avanti

La giornata prosegue con gran crisi di sonno, mare, buca gigante sul bagnasciuga, seppellimento meduse, pista per biglie subito calpestata, mini bagno, urli, pianti, tutto in bocca e via dicendo….

Poi poco prima di mezzogiorno un paio di commissioni lampo, e via a casa con Lulù e mamma per cambio pannolone, mini lavaggio , preparazione menù bimbi e finalmente seggiolone e pappa!!!

E quando imbocco la pappa i pensieri si sprecano, “…cavolo che fortuna a mangiare cosi presto che io mangio alle 2 se tutto va bene…”oppure “… dai, lei mangia e io devo ancora allenarmi …” …”…bè se do un boccone agli zucchini mica mi verrà su…” e via dicendo.

Di solito resisto e poi caffè, cioccolino e via di corsa…..

Così è stato anche per quel giorno e con 31 minuti di corsetta, 5 minuti in piscina per riprendere la temperatura corporea ottimale e  me la sono cavata….

Poi doccia , rassetto, un oretta ad aspettare che Lulù fosse pronta per la pennichella girando in giardino tra il susino selvatico, il fico impiantato da me e una specie di siepe da dove stacco circa una dozzina di chiocciole di varie misure e dispongo in una specie di linea di partenza immaginaria da dove mi aspetto partenze fulminee quindi mi sbrigo a dare le quote ed a scegliere la mia preferita ma purtroppo niente, ferme tutte (tenendo fede alla tradizione) anzi una viene assassinata con polliciata da Lulù che non aveva ben chiaro quale fosse la pressione ottimale da applicare….

Fatto questo intorno alle 3pm Lulù dorme e si arriva alla meritata pausa pranzo, 20 minuti e via a letto con Lulù stessa muovendomi con la felpatezza di un felino (escluso uno dei miei gatti che sembra un TIR) ma purtroppo devo mettere in conto che quando i miei 75kg incontrano il materasso le doghe producono un “creeeeeee” che solitamente sveglia tutti…. Così non è e quindi riesco a pisolare circa 45 min…..

Alle 4e15 purtroppo arriva la sveglia, quando stavo per “cambiare lato” e quindi ridare simmetria alla mia schiena ma i miei scongiuri arrivano ad allungare per 30secondi e basta la permanenza e letto….. rapido rassetto e via in negozio.

Ma alle 7e15 anziché alle 8 riarriva la mamma di Lulù (provvisoriamente al mare con la nonna) e io scatto via per dirigermi a Prato dove ero stato invitato in quando vincitore della categoria seniores a ritirare medaglia e coppa del GRAN PREMIO REGIONALE DI CAMPESTRE E MEZZOFONDO CSI 2008-2009….accipicchia, da riempirsi la bocca, chissà cosa mi aspetta…

Intanto mi aspettano 80km con la smart che ha il clima scarico e la temperatura nonostante l’ora si assesta sui 28°… ma tanto dopo il monte Quiesa rinfresca…..30°…….. no ma vedrai che a serra valle….. 31°, addirittura punte di 32°….. schiena ormai incollata al sedile…. A nulla è valso aprire e chiudere vetri, bocchettoni, alette parasole, etc….

Comunque in linea di massima siamo arrivati, le indicazioni danno dopo la piscina di via Roma e in effetti in una mini-via dopo la piscina c’è un volantino 15×20 al muro che indica di svoltare ma non ne sono molto convinto poi però la mini-via diventa una specie di corte che consente l’accesso in un bel centro…. Parcheggio e mi affaccio ma due ragazzi di circa di 10 anni mi bloccano sulla porta:

“non si può entrare da qui!”

“ma non c’è il CSI?” ribatto io

“no c’è la piscina!”

“giusto, vedo proprio un mini cartello di là in fondo, magari è laggiù”

Ed entro cosi in una specie di circolo tennis dove sull’estrema sinistra c’è un campo di basket/volley con annessi striscioni CSI, un tavolone, microfono, casse acustiche e una 30ina di persone di cui non riconosco nessuno e mi accomodo come al solito nella prima delle 8 file di sedie iniziando ad aspettare l’inizio ma non trovando niente di meglio da fare che cancellare gli sms dai telefoni e così via….il tempo passa, mi alzo, faccio due passi, la gente aumenta e finalmente dopo quasi mezzora si comincia….

Per chi non lo sapesse il Centro Sportivo Italiano è un ente riconosciuto dal coni che opera anche sul sociale ma è considerato non a pari livelli di UISP o tantomeno di FIDAL per l’atletica in particolare, per quanto ho capito se la gioca con LIBERTAS, AICS e ASI……..

Io nel dubbio mi ero tesserato nel CSI VERSILIA e penso che della zona ero l’unico per l’atletica mentre nel prato-pistoiese squadre come l’Atletica Casalguidi hanno l’affiliazione e fanno incetta di premi.

Si sono alternati così al microfono (peraltro mal funzionante, ma tanto ero in prima fila) varie autorità del tipo:

-assessore allo sport

-presidente provinciale csi

-vice presidente regionale csi

-presidente regionale uisp calcio

-etc etc

Per poi iniziare le premiazioni…..

Intanto avevo gia accavallato le gambe in tutte le direzioni e con tutte le inclinazioni possibili, avevo già rafforzato le caviglie con circonduzioni varie e mi fingevo anche piu interessato del previsto visto che oltre al fotografo c’era anche tv prato…. Peccato per il mega cocciolone sulla tibia dovuto a una zanzara da combattimento…

Si inizia dal calcio a 5 con vari trofei e varie squadre con nomi anche impossibili, migliori portieri, capocannonieri, fairplay, premio disciplina, etc..

Poi si arriva al calcio a 7….. alle premiazioni di atletica ma solo giovanile partendo da età prossime a i 5 anni……… poi chiaramente calcio a 11…. (nel frattempo mi stavo perdendo Italia-Egitto della confederation cup) e poi l’atletica!! No! Il calcio a 9…….cosa è? Boh

Comunque evidentemente esiste perché di squadre ce ne sono….. intanto si arriva ad essere un centinaio di persone, forse di più…..

Continuano le premiazioni e si arriva agli amatori-a, 3°,2°,1° e chiamano altra gente, giusto, sono amatore-b…. 3°,2°;1°…. No dai questi hanno 50 anni….. senior!!! Si sono senior mi ero confuso….

3°,2°,……impugno i braccioli pronto per spiccare il volo e ….. 1° un altro…..boh…

“ah, che stupido, forse ho fatto piu punti di tutti e ho quella coppa rimasta bella grande…. Macchè è  dell’Atletica Casalguidi….

Grazie a tutti foto di rito e buffet….. COME????????????

Mi appresto ad esaminare le classifiche ma quelle dello speaker sono solo i riporti dei premiati in “world” e non le classifiche in “excel” che mi sono state inviate sia dal presidente csi toscana che dal sito Casalguidi…

“ma a noi hanno dato queste…” mi rispondono alla mia richiesta di verifica…..

“verificheremo….” E mi consegnano quasi come consolazione una coppa di uno che non l’ha ritirata, meno male anche lui era primo di categoria, medaglia e coppa a caso per la società con scritto 6°, va bè con un atleta solo anche troppo…..

Chiaramente salto il buffet e mi avvio alla macchina sconsolato dove però mi trastullo con gli ultimi 5 minuti di Italia-Egitto….. giusto il tempo di imboccare l’autostrada…e no, troppo facile, ho sbagliato strada tentando di tagliare da sotto e orientandomi con la stella polare….. devo ritornare un pezzo indietro….intanto però dal tono del telecronista capisco che qualcosa non va, infatti siamo sotto 1-0 e manca 1 minuti più recupero, imbocco l’autostrada…..

Viene ufficializzato il recupero, 5 minuti: che culo!!!

Se non fosse che dopo 1 minuto, quindi appena il tempo di compiacermi la trasmissione si interrompe…. Eppure manca ancora un po’ a Serravalle e di solito regge….boh…… muto….dopo 1 minuto si sente una breve sigla e una voce calda mi aggiorna che le “diffusioni proseguono a carattere regionale”…… cioè ? ? …. E l’italia dove si sente? Giusto il tempo di capire che si sarebbe parlato dei due candidati sindaci di prato che inizia un terribile zapping più o meno inutile… giusto il tempo di sentire un paio di commenti a partita conclusa su 102,5 o giu di lì …

Ancora 60km…… no 70km perché a Lucca ho tirato dritto per Pisa nord…….va bè c’è di peggio…..si, infatti all’uscita tra un po’ investo un trans in mezzo alla via con due spallone da dorsista e top bianco….. purtroppo non so dove ho messo gli occhiali per la guida notturna….infatti non metto bene a fuoco di notte….dai facciamoci coraggio…. E comunque 23° alle 11di sera su viale alberato mica è tanto freddo…… 10 minuti e sono a casa, cosa vuoi che sia, il tempo di un 3000… forse poco più, forse poco meno…..e intanto penso alla prossima gara…. Sono arrivato…… piccolo snack (piccolo????) e a nanna poco dopo le 12…. Buona notte sportivi….

 

Alessandro Giannotti

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER