Il legume delle feste: la lenticchia

Antichissimo legume la cui coltivazione risale al 7000 A.C, le lenticchie sono poco usate nella alimentazione degli italiani, dove viene consumato prevalentemente sotto le feste natalizie.

Le lenticchie, dal punto di vista nutrizionale sono una fonte di minerali, vitamine e fibre.

L’elevata fibra alimentare contribuisce a regolarizzare l’attività dell’intestino e a tenere sotto controllo il tasso di colesterolo nel sangue. Inoltre le lenticchie hanno un potente effetto saziante, importante per chi segue una dieta.

Inoltre le lenticchie sono ricche di proteine vegetali e per questo motivo rappresentano una valida alternativa per i vegetariani e i vegani, ma anche per le persone che soffrono di diabete o di colesterolo alto.

L’assunzione di lenticchie, ha la proprietà di rallentare l’assorbimento dei carboidrati da parte dell’organismo venendo così in aiuto a chi soffre di diabete; infatti lo zucchero proveniente dalla digestione viene assorbito dall’organismo molto lentamente così da evitare picchi di glicemia.

Le lenticchie sono composte dal 10% da acqua, dal 22,7% da proteine, 13% fibre alimentari, 50% carboidrati, 2,60% ceneri e 2% da zuccheri. Gli zuccheri presenti si dividono in fruttosio, maltosio e saccarosio.

Le lenticchie sono molto digeribile e non contengono ne grassi ne colesterolo.

Questo legume non può essere consumato crudo in quanto contiene sostanze non digeribili che vengono eliminate però dal calore della cottura.

minerali presenti nelle lenticchie sono: potassio, fosforo, magnesio i più abbondanti a cui fanno seguito il calcio, il sodio, il ferro, lo zinco, il rame, il manganese ed il selenio.

Sul fronte delle vitamine le lenticchie contengono vitamine del gruppo B, precisamente le vitamine B1, B2, B3, B4, B6 e B9, vitamina C, K, J e, in minima percentuale, la vitamina E.

100 g di lenticchie forniscono 290 kcal. È opportuno consumarle in abbinamento con i cereali come pasta, pane e riso per poter assimilare al meglio le proteine.

Ottimo alimento per i celiaci in quanto non contengono glutine.

Le lenticchie sono importanti anche per le proprietà antiossidanti e, insieme all’alto contenuto di isoflavoni.

Non limitiamoci a mangiare le lenticchie solamente durante le feste natalizie; per le sue innumerevoli proprietà salutari, il consiglio è quello di mangiare le lenticchie almeno una volta a settimana, come valida alternativa alla carne, al pesce, uova o formaggio. Costano poco, rispettiamo la natura e abbinate insieme a pasta e riso, abbiamo un pasto completo semplice e salutare.

Controindicazioni

Le lenticchie sono controindicate per chi soffre di ulcera gastroduodenale, uricemia, colite e gotta.

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER