Giro podistico Internazionale di Castelbuono 2007

Alcuni passaggi della trasferta in Sicilia. Il “Giro podistico Internazionale di Castelbuono” ovvero la gara più vecchia d’Europa. Fascino e terre piene di storia, tutto diventa unico, compresa la gara.

GIRO PODISTICO INTERNAZIONALE DI CASTELBUONO 25-27/07/07

Partenza in aereo da Firenze alle ore 17.00, destinazione Palermo. Un’ora di viaggio e siamo all’aeroporto Falcone e Borsellino del capoluogo siciliano. Sono con Vincenzo Scuro atleta che alleno da due anni.

Ci aspettano un addetto dell’organizzazione più alcuni atleti invitati. Ci sono: Baldini, Pertile, Bourifa, Andriani, Ruggiero. Si parte con il pulmino ed arriviamo a Castelbuono quasi 2 ore più tardi dove ci accoglie l’organizzatore.

La località si trova sulle Madonie a 420 metri sul livello del mare. Il tempo di registrarsi alla reception quindi doccia e cena. Si arriva nel ristorante e ci sono anche altri atleti a tavola con noi. C’è Lebid, 6 volte campione europeo di cross, Martinez campione europeo dei 10000 nel 2002, Ornelas vincitore della maratona di Milano e di Praga e che vanta un personale di 2h09’.

Gli atleti di colore sono ben rappresentati; primo su tutti Henry Raamala, campione mondiale di maratonina e vincitore della New York City Marathon.

Dopo la cena presentazione in piazza, tra gli altri sono ospiti Alberto Cova, Gianni Merlo e Franco Bragagna. Interviene al telefono anche il grande Franco Fava. Immagini emozionanti sono diffuse nel maxischermo.

C’è la fiera di S.Anna nel paese: bancarelle d’ogni tipo e strade gremite di gente.

Dopo mezzanotte si rientra in albergo; la giornata sta per finire, lunga e coinvolgente.

La mattina del giovedì facciamo colazione verso le 9 insieme a tutti gli atleti. I racconti, i ricordi, le battute, il clima è divertente e leggero.

Verso le 10.30 si esce in strada, proviamo il circuito camminando e poi Scuro corre per circa 20’ per sciogliersi un po’.

Poco dopo si torna in piazza per l’aperitivo e per la firma del foglio gara da parte degli atleti.

Alle 13 si va a pranzo, qualche atleta presta attenzione alle quantità di ciò che mangia, altri invece abbondano, soprattutto in frutta.

Riposo nel pomeriggio per gli atleti, io faccio un giro in paese. Alle 18 si va in piazza per la gara che partirà alle 19.15.

Un bagno di folla, uno spettacolo unico. La competizione si snoda su un percorso impegnativo a circuito. La gara parte puntuale.

Martinez va in fuga dal primo metro: è impressionante. Spinge in salita che è un piacere, il suo ritmo produce effetti devastanti su tutti gli altri. Baldini non esce, anzi arriva nono autore di una gara incolore. Scuro si classifica 17° a poco più di 3’ dal vincitore e contiene in 2’ il ritardo dagli altri Nazionali italiani. Meno di 1’ da Berradi ed Ornelas. Modica è dietro. 53 sono partiti e 20 i classificati, infatti, chi è doppiato si deve fermare.

Il paese è sommerso di gente, ora premiazioni e poi in albergo a farsi una doccia e a ripensare alla gara.

Poco dopo le 21 andiamo a cena. Chi si lecca le ferite e chi, è il caso di Martinez, riceve complimenti da parte di tutti. Dopo aver mangiato si vanno a fare due passi in relax. Gli atleti sono stanchi, ma ormai la tensione gara non esiste più, c’è tempo e modo per godersi il paesaggio, la fiera e l’ospitalità della gente del posto.

Sono con Scuro, Martinez, Lebid ed Ornelas. Un piacere stare con loro, simpatici e scherzosi.

Dopo mezzanotte rientriamo, si va sulla terrazza al quinto piano dell’albergo, c’è il buffet allestito per la cena degli organizzatori. Ad un tavolo siedono gran parte degli atleti.

Ancora racconti, bilanci e parole sul futuro. Il clima è cordiale, musica in sottofondo e l’aria della collina siciliana che si fa fresca.

Verso le 3 ci diamo la buonanotte. Baldini ed Andriani prima della 5 saranno già in viaggio per Palermo in direzione aeroporto. Noi con Chema Martinez invece partiremo alle 6, gli altri verso le 9. Si chiude anche questa trasferta, ma con l’intenzione di tornare presto su queste strade.

 

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER