Il momento migliore per correre

Allenamento nel tardo pomeriggio

Il momento migliore per correre

correre
correre

Oggi volevo parlare di quando è il momento migliore per allenarsi. Sicuramente, se è qualche tempo che correte, vi sarete accorti che andare la mattina presto appena alzati o la sera all’uscita dal lavoro non è proprio la solita cosa. Perché?

Innanzitutto premetto che anche io, come la stragrande maggioranza di voi, mi alleno quando riesco a far combaciare i vari impegni: famiglia, lavoro ecc. Quindi questo articolo, non vuole far cambiare le vostre abitudini, ma solamente darvi uno spunto di riflessione.

Durante il giorno nel nostro corpo ci sono vari cambiamenti, tra questi quelli che ci interessano maggiormente sono i picchi ormonali. Infatti durante le 24 ore abbiamo 3 picchi di GH (l’ormone della crescita) 2 di testosterone e uno di cortisolo. Queste fasi portano l’organismo ad essere più ricettivo per alcuni tipi di lavoro piuttosto che altri.

Verso le 6/7 del mattino abbiamo un incremento del cortisolo e dell’ormone GH. Il GH per la corsa è meno importante a meno che non si parli di riposo e ricostruzione dei tessuti. Mentre il cortisolo con la sua funzione di innalzamento della glicemia nel sangue e un azione anti-infiammatoria può tornarci utile per le corse a ritmo basso diciamo massimo fino alla soglia del medio.

Infatti partire di primo mattino a digiuno stimola il consumo di grassi, un carburante praticamente infinito che ci tornerà utile soprattutto se prepariamo una maratona. Inoltre nel periodo estivo il primo mattino ci fa sfuggire dalla morsa del caldo, ci permette di iniziare la giornata col piede giusto e ci mette a riparo da eventuali inconvenienti che durante la giornata ci potrebbero impedire di allenarsi. Sicuramente ci vuole una grossa forza di volontà. Un consiglio che sento di darvi è di partire a digiuno solo se la sera avete cenato normalmente e di bere uno o due bicchieri d’acqua perché durante le 6-8 ore di sonno si perdono molti liquidi. Nel caso la sera precedente non avete mangiato a sufficienza sarebbe meglio fare un colazione molto leggera (potrebbe essere l’ideale una barretta) e aspettare almeno 1 ora prima di partire.

Verso le 17/18 invece abbiamo un picco di testosterone che ci può aiutare nei lavori di qualità.

Allenamento nel tardo pomeriggio
Allenamento nel tardo pomeriggio

Inoltre ci siamo svegliati già da un po’ e i nostri muscoli e tendini aiutati anche da questo ormone sono più pronti e attivi. Abbiamo già assunto alcuni pasti e le nostre riserve di glucosio sono al completo garantendoci elevate prestazioni per tutto l’allenamento.

La prima ora dopo che ci siamo coricati abbiamo il picco più importante della giornata di GH, come utilizzarla a nostro vantaggio?

Mettiamo l’ipotesi di aver sostenuto un lavoro di qualità nel tardo pomeriggio o aver affrontato una gara serale ricca di saliscendi, prima di andare a dormire assumendo della glutammina (un aminoacido) diamo i “mattoncini” da poter sostituire nei tessuti danneggiati dallo sforzo.

Conclusioni: ognuno di noi si allena quando può, ma se possiamo scegliere, la mattina è sicuramente indicata per stimolare il consumo dei grassi e per aumentare il metabolismo medio della giornata, quindi è l’ideale per chi prepara lunghe distanze e per chi invece corre per mantenere sotto controllo il peso corporeo.

Il tardo pomeriggio è più indicato per allenamenti di qualità tra cui ripetute interval trainig o corti veloce. I muscoli sono più pronti e le varie prove riusciranno sicuramente con maggior facilità.

Assumere aminoacidi prima di coricarsi dopo lavori impegnativi aiuta il recupero. Questo naturalmente solo nel caso non si riesca ad avere il giusto apporto con la normale dieta.

Leggi anche LE FONTI ENERGETICHE PER CORRERE AL MEGLIO 

Buone corse.

di Luca Borelli

Da oltre 30 anni trasformiamo le persone in atleti esperti di Corsa su Strada, Maratona, Pista, Trail Running e Ironman.

RICHIEDI UN PIANO DI ALLENAMENTO
PERSONALIZZATO E RAGGIUNGI I TUOI OBIETTIVI

I NOSTRI PARTNER